Facce di tolla

E dunque i finiani sono ad un passo dal formare un nuovo gruppo autonomo parlamentare, mentre il presidente della Camera difenderà con le unghie e con i denti la propria carica. Il premier ha parlato, ha spiegato i motivi di questa scelta, subito si sono scatenate le reazioni a furor di agenzie stampa. Al di là di come sia finita – conclusione inevitabile, pensiamo da queste parti -, è desolante l’atteggiamento delle seconde linee, diciamo così. Gente che conta poco, ma che vuole dire la sua.

Pare che da una parte del fronte giri una barzelletta per cui sul treno esploso a Bologna il 2 agosto 1980 c’era un biglietto intestato a Silvio B. Sul’altro fronte, la battuta è un ever green: “Fini chi?”. Simpatici no? Pare proprio che sedici anni di abbracci e strette di mano abbiano lasciato il segno e a questo appunto ci attendiamo robe del tipo: “Fascista!”, “Mafioso!”.

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...