Se la Lega difende il latte illegale

In Italia come nel resto d’Europa, la produzione del latte è sottoposta ad un regime di quote. Un controsenso per un’area economica dove dovrebbe vigere la concorrenza, ma questa è la legge. Sbagliata, ma è pur sempre una norma, adottata per fare un piacere a francesi e tedeschi. Se in Italia un allevatore vuole produrre più latte di quanto prestabilito, deve seguire le regole europee o finisce con il produrre latte in nero. E se produce latte in nero, deve pagare una multa.

Così, nel nostro Paese, ci sono due “fazioni”: quelli che hanno fatto di tutto per rispettare una legge, che per quanto sia sbagliata è una legge; e quelli che se ne sono infischiati e si sono attirati i malumori dei primi, che hanno fatto i salti mortali per stare in regola, ma che possono contare sul sostengo, della Lega Nord, come si può leggere anche sulla prima pagina della Padania di oggi.

E dove sarebbe allora la tutela degli imprenditori?

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...