La ridotta

Il parallelo potrà sembrare azzardato, ma ha semplicemente un valore storico diciamo così, non certo ideologico. Quando ormai le cose volgevano al termine, a Mussolini venne presentato un piano impossibile che prevedeva una ridotta in Valtellina: lui e i suoi fedeli gerarchi, armi in pugno, a difendere l’ultimo baluardo della Rsi in attesa che arrivassero gli Alleati con i quali trattare la resa. Domenica cade il 25 aprile, tra l’altro.

Oggi Gianfranco Fini si trova nella stessa situazione: alcuni fidi gli si sono stretti attorno, lo hanno difeso dal fuoco nemico e hanno ribattuto alle offensive, alzando la voce nei salotti televisivi nei confronti di chi osava criticare il capo. Una ridotta con pochi numeri, come ha chiarito la direzione del Pdl di ieri. Il presidente della Camera ormai è un generale senza colonnelli che, sull’esempio di quanto accaduto l’8 settembre 1943, hanno indossato i panni dei badogliani: spariti, hanno abbandonato in fretta e furia gli uffici e bruciato le carte compromettenti. Nulla di strano, è nel dna degli ex di An un atteggiamento del genere e lo avevamo fatto notare lo scorso autunno.

Uno può condividere in toto, in parte o per niente quanto ha detto Fini alla presenza di Silvio Berlusconi. Il fatto grosso è quel gesto di La Russa quando si è trovato nel bel mezzo dello scontro tra i due pezzi da novanta del Popolo della libertà: ha allargato le braccia quando è giunta l’accusa che il partito fosse, al Nord, una fotocopia della Lega. Come a voler dire che lui, La Russa, non sapeva che diavolo rispondere. In quel momento è risultato lampante che l’ex re era nudo e che il 25 luglio della destra italiana si era celebrato di fronte alle telecamere.

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...