Fashionable Ladies

Dove c’è Cameron, c’è anche lei: Samantha, la moglie che studia da First Lady britannica e che spera, tra un mese, di accompagnare il marito a Buckingham Palace per ricevere il mandato da Elisabetta II di guidare il Paese. Non è Cherie Blair, fervente repubblicana che impiegava poco tempo per farsi odiare. Samantha ha stile, portamento, charme: non poteva che essere la consorte di David Cameron. Peccato che abbia più stile lei di lui. Tant’è. Detta anche SamCam dai tabloid di Oltremanica, è figlia di Sir Reginald Adrian Berkeley Sheffield, discendente di Carlo II. Si è laureata alla University of West of England ed è durante il periodo da studentessa che ha conosciuto David, sposato nel 1996.

Di professione è creative director per una ditta di prodotti di lusso, la Smythson di Bond Street. E non poteva essere diversamente: fashion è il termine più azzeccato per descrivere l’ambiente dentro il quale si muove e del quale fa fieramente parte. I due hanno avuto già tre figli, compreso il povero Ivan Reginald Ian, venuto alla luce affetto da una rara combinazione di paralisi celebrale ed epilessia e morto la mattina del 25 febbraio 2009, a soli sei anni. Gli altri pargoli di casa sono Nancy Gwen, anche lei di sei anni, e Arthur Elwen, di quattro. A settembre è atteso un nuovo arrivo e chissà che possa crescere tra le mura di Downing Street.

In questa campagna elettorale la diretta rivale non è Sarah Brown, moglie del Primo ministro Gordon. E’ invece Miriam Gonzàlez Durantez, moglie di Nick Clegg, il leader Liberal Democrat. Nata in Spagna, ora ha cittadinanza britannica. Lei e Nick sono convolati a nozze nel 2000 e hanno tre figli (Antonio, Alberto, Miguel): a quanto pare, si è imposta perché i discendenti avessero dei nomi latini accanto ad un cognome come Clegg.

E’ cattolica, il marito è ateo. Esperta di legge e relazioni economiche tra l’Unione europea e il Medio Oriente, lavora per lo studio DLA Piper come capo dell’International Trade Law. Una donna in carriera, come Samantha.

Entrambe non hanno nulla da invidiare a Michelle Obama e Carla Bruni, se non il mestiere dei rispettivi mariti.

Lascia un commento

Archiviato in Politica, società

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...