Fortuna che ci sono i laburisti

Il primo ministro inglese Gordon Brown ha dei nemici in casa. Lo si sapeva da tempo, ma adesso alcuni importanti esponenti del partito laburista sono usciti allo scoperto: si tratta di Geof Hoon e Patricia Hewitt, che nel passato hanno coperto ruoli governativi (la Hewitt è stata segretario alla Sanità, materia particolarmente spinosa anche in Gran Bretagna negli ultimi tempi). I due hanno chiesto un voto a scrutinio segreti tra i parlamentare laburisti per verificare la fiducia o meno in Brown. Un colpo alla schiena, nonostante le dichiarazioni di rito al punto che da alcuni colleghi sono stati definiti “traditori”.

L’esecutivo si mostra compatto attorno al suo capo, ma a goderne i benefici è soprattutto David Cameron, leader dei tories, che aveva in serbo un grande discorso per il 4 gennaio, destinato a diventare una delle basi del nuovo manifesto conservatore. Ma giovinciuffo David si era limitato, nell’occasione, a girare attorno ai problemi, non ad affrontarli. Finendo poi per fare i conti da una parte con i malumori di chi, tra i suoi sostenitori, si attendeva molto di più; dall’altra con i nuovi sondaggi che davano Brown in netta ripresa dopo il tonfo a -20 punti percentuali di distacco.

Il veltroniano d’Oltremanica ringrazi sentitamente la maggioranza laburista.

1 Commento

Archiviato in Politica

Una risposta a “Fortuna che ci sono i laburisti

  1. Pingback: Fortuna che ci sono i laburisti | Politica Italiana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...