Mafiosi all’opera

Ed ecco che alla fine il coglione del gruppo si è fatto avanti: un colpo al premier mentre era in piazza Duomo a Milano per  un comizio del Pdl. Ma non c’è nulla di cui meravigliarsi perché il clima d’odio creato nell’ultimo periodo da certa gente era evidente, tangibile e preoccupante. Molto preoccupante.

Un nome tra i tanti (tipo Santoro, Travaglio, Rep.): Antonio Di Pietro. Che venerdì aveva fatto sapere: «Se il governo continua a essere sordo ai bisogni dei cittadini, si andrà allo scontro di piazza. Ci scapperà l’azione violenta se il governo non si assume la responsabilità di rispondere ai bisogni del Paese».

Un messaggio mafioso, no?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...