Masturbazione radical-chic

E via, ci sono le registrazioni. Quelle che in teoria erano sigillate dal pm di Bari e che invece L’Espresso ha messo on line. Si sentirebbero la D’Addario e Berlusconi che parlano di presunte trombate a Palazzo Grazioli. La D’Addario, nel frattempo, ha ricevuto 32.000 euro da una rivista scandalistica spagnola per posare senza veli. Insomma, si è venduta come fa qualsiasi prostituta. Il Cavaliere ha fatto sesso con lei? Beh, con le prostitute di solito non si fanno grandi chiacchierate.
Ma la morale monta. La gente si fionderà in edicola (sicuri?) per comprare Repubblica e L’Espresso e farà i commenti: ma come si fa, un uomo pubblico?
Kennedy, Mitterand, Brandt, Clinton e tre quarti dei reali nella storia hanno fatto lo stesso, chi non lo faceva era uno sfigato. Fior fiori di commendatori che sostenevano la Dc e si facevano fotografare con i vescovi nascondevano le amanti dalle mogli, mantenendole. Il potere corrompe, è un dato oggettivo. Chi ha potere ha pure le donne.
Ma la morale monta. Certi sinistrosi con attico in centro protesteranno, le donne dei salotti buoni liquideranno Berlusconi come un “imprenditore arricchittosi”, non è mica un signore nato, lo è diventato. Sono gli stessi sinistrosi con attico in centro che non sanno di chi è il loro figlio, talmente i loro salotti buoni sono alcove segrete, come quella di Togliatti con Nilde Jotti in Botteghe Oscure. Ci hanno raccontato che il loro amore era sincero e privato, ma intanto lui si faceva un’altra mentre stava con una terza, la moglie cornuta.
Ci sono le registrazioni e tutti diventano moralisti. Noi ci complimentiamo con Silvio perché, tra una prostata birichina e uno svenimento, ha trovato le forze per divertirsi alla sua età. Poco ci importa se per quelli antropologicamente superiori finiamo per essere parte di un branco di brontosauri. Loro il cervello all’ammasso lo hanno versato molto prima di noi.

E via, ci sono le registrazioni. Quelle che in teoria erano sigillate dal pm di Bari e che invece L’Espresso ha messo on line. Si sentirebbero la D’Addario e Berlusconi che parlano di presunte trombate a Palazzo Grazioli. La D’Addario, nel frattempo, ha ricevuto 32.000 euro da una rivista scandalistica spagnola per posare senza veli. Insomma, si è venduta come fa qualsiasi prostituta. Il Cavaliere ha fatto sesso con lei? Beh, con le prostitute di solito non si fanno grandi chiacchierate.

Ma la morale monta. La gente si fionderà in edicola (sicuri?) per comprare Repubblica e L’Espresso e farà i commenti: ma come si fa, un uomo pubblico?

Kennedy, Mitterand, Brandt, Clinton e tre quarti dei reali nella storia hanno fatto lo stesso, chi non lo faceva era uno sfigato. Fior fiori di commendatori che sostenevano la Dc e si facevano fotografare con i vescovi nascondevano le amanti dalle mogli, mantenendole. Il potere corrompe, è un dato oggettivo. E chi ha potere ha pure le donne. Ce lo siamo sempre detti: “Chissà quante se ne tromba quello?” commentiamo riferendoci ad uno che sappiamo essere – in piccolo o in grande – un potente. E poi, scusate?, ma tutte quelle belle figliole che se ne stanno con dei cessi perché questi hanno i soldi? Funziona così dai tempi di Adamo ed Eva.

Ma la morale monta. Certi sinistrosi con attico in centro protesteranno, le donne dei salotti buoni liquideranno Berlusconi come un “imprenditore arricchittosi”, non è mica un signore nato, lo è diventato. Sono gli stessi sinistrosi con attico in centro che non sanno di chi è il loro figlio, talmente i loro salotti buoni sono alcove segrete, come quella di Togliatti con Nilde Jotti in Botteghe Oscure. Ci hanno raccontato che il loro amore era sincero e privato, ma intanto lui si faceva un’altra mentre stava con una terza, la moglie cornuta.

Ci sono le registrazioni e tutti diventano moralisti. Noi ci complimentiamo con Silvio perché, tra una prostata birichina e uno svenimento, ha trovato le forze per divertirsi alla sua età. Poco ci importa se per quelli antropologicamente superiori finiamo per essere parte di un branco di brontosauri. Loro il cervello all’ammasso lo hanno versato molto prima di noi.

1 Commento

Archiviato in Politica

Una risposta a “Masturbazione radical-chic

  1. roberto

    sono pienamente d’accordo. l’italia e’ un paese di incoerenti e meschini. Tutti lo fanno, ma poi quando si becca qualcuno in fragrante si diventa tutti moralisti… mi fanno pena, moralisti del cazzo!!!!
    e mi firmo pure: r.di.mambro@alice.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...