Niente lezioni, sono inglesi

Jacqui Smith, Home Secretary del governo traballante di Gordon Brown, ieri si è dimessa per via di quei rimborsi spese legati a due film porno noleggiati dal marito. È una testa grossa quella che è saltata, seguita questa mattina da quella di Hazel Blears, Communities Secretary. I giornali italiani raccontano che questa è l’ennesima lezione inglese che il nostro presidente del Consiglio dovrebbe prendere in seria considerazione. Un invito a lasciare la sedia, insomma.

In realtà, le dimissioni di Jacqui Smith non hanno nulla a che vedere con noi e, soprattutto, con lo scandalo dei rimborsi spese aizzato dal conservatore Daily Telegrpah. A tal proposito, forse, al Times di Murdoch sono così abbattuti e battuti dai concorrenti che hanno ben deciso di dedicarsi alle storie di casa nostra. Tornando a Jacqui, dicevamo, il suo addio dall’esecutivo era ormai nell’aria da tempo perché è l’esecutivo al quale apparteneva che ormai non ha più fiato.

Gordon Brown è un uomo morto che cammina, è finito per impiccarsi con le sue stesse mani. Rimane Primo ministro senza ministri, soprattutto senza il ministro degli Affari interni. Nell’ultimo anno non ne ha azzeccata una.

Continua su Notapolitica.it

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...