Il Pdl è pronto a nascere. Da un baratto

Non è ancora nato. Chissà mai se verrà al mondo. Certo è che già litigano come bambini nell’agglomerato che dovrebbe prendere nome di Popolo della libertà: non più solo un cartello politico, ma un partito vero e proprio. Il pretesto è la nomina di due nuovi ministri da parte di Silvio Berlusconi, con la Brambilla al dicastero del Turismo e Ferruccio Fazio a quello della Sanità. Il deus ex machina di Forza Italia, Denis Verdini, ha pensato bene di parlare tramite il Corriere della sera – e poi se lo chiami per un’intervista, il suo entourage ti risponde che lui di interviste non ne concede. Verdini ha detto che questa storia di un numero fisso di ministri non va bene, quindi se ne possono nominare quanti ne occorrono. O meglio, quanti occorrono per fare comodo un po’ a tutti. Stesso ragionamento vale per i sottosegretari: una decina freschi freschi in arrivo con il nuovo anno. Certo che se poi il Cavaliere pretende di essere un premier con una fila di ministeri alle spalle…

Dalle pagine di Libero gli risponde il ministro della Difesa Ignazio La Russa: ok due nomine azzurre, ma ne voglio uno anche per An. Eccolo, il Pdl! Un partito partitocratico e già che bello lottizzato. La Russa se la prende perché Forza Italia parla solo con Berlusconi, mentre dovrebbe confrontarsi con quell’altra realtà, quella di Alleanza nazionale, pronta a confluire sotto un unico simbolo. Dice che le candidature per le amministrative vanno decise di comune accordo nel partito che ancora non c’è, ma ormai il travaglio dovrebbe essersi consumato. Ci sarà da stare allegri quando dovranno trovare il nome per il candidato alla Provincia di Milano. Podestà (FI) vs. De Corato (An).

Ecco, poi tanto andrà a finire che “uno a me, uno a te, uno a me, uno a te”. E i gazebo del Pdl saranno tutti un fiorire: “sotto il duomo ci metto il mio, in via Torino il tuo, a Porta Venezia ci vorrei andare io, non so… tu magari pigliati San Babila”.

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...