Scontati

Questa mattina sono venuto a conoscenza di un fatto interessante – per il semplice motivo che me lo ero lasciato scappare. Renato Brunetta, professore universitario nonché deputato del Pdl nonché europarlamentare per Forza Italia, se l’è presa con quelli di Libero per l’inchiesta sui “papponi di stato”, pubblicata qualche tempo fa dal quotidiano di Feltri ed ora ripresa in un libro venduto come allegato. Lo ha fatto durante una puntata di Porta a porta dove erano presenti Andrea Scaglia e Roberto Poletti, autori dell’inchiesta. La cosa deve aver dato un po’ di fastidio a Feltri che oggi lo ha con grazia mandato a quel paese dalle pagine dello stesso giornale sul quale il Brunetta, almeno un tempo, scriveva.

Il sottoscritto ha avuto pure lui il suo momento di gloria ribattendo ad un intervento del professore, in quel di Verona lo scorso gennaio, dopo una parentesi aperta dall’economista veneto sulla politica agricola comunitaria. Da bravo professore universitario qual è, ovviamente Brunetta pretendeva di essere nel giusto. I fatti, tra qualche anno, daranno ragione ad uno dei due.

Per uno che se la prende con un quotidiano in particolare, un altro che ce l’ha a morte con l’intero Ordine dei giornalisti. Diritto sacrosanto, non ci piove. Ma leggendo per la prima volta il blog del Beppe, ecco che rimango un po’ spiazzato: fascismo? Nella stampa italiana? Porca vacca, in tutto questo tempo non me ne ero accorto. Forse è il caso che mi metta seriamente a leggere i giornali di qui, a scovare in Corsera, Repubblica, Stampa e magari pure nella Gazza rosa odore di stile ducesco e ventennale. E dire che mi avevano sempre convinto che giornalisti ed editori fossero, per lo più, di sinistra.

Ogni scusa è buona per attribuirsi una parte di 25 aprile. Poveri noi, in cerca di quiete e perseguitati dai soliti scontati giri di parole.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in (new)media, Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...