Sconfitta su tutta la linea. Gotica

Ve lo ricordate il Pd? Quel Partito democratico che aveva aperto una nuova era nella politica italiana? Quello delle primarie già scontate, ma comunque sempre primarie erano? Eccolo, il nuovo Pd: sembra così vecchio dopo nemmeno tre mesi di campagna elettorale. E dopo le elezioni, dove è rimasto sconfitto dal Popolo della libertà, nato da un predellino in piazza San Babila, dato per spacciato e considerato tomba politica del Cavaliere, ora partito di governo.

Walter Veltroni, nell’ultima settimana, ha infilato ancora di più il coltello nel cuore. Ha segato dal principio l’idea di un gemello del nord, che si interessasse esclusivamente del nord e che sapesse rialzare la testa dopo il successo della Lega nord. Proprio lui, quel Walter che aveva candidato quel Calearo e che era sbarcato in Veneto e Lombardia per dire che lui del nord si sarebbe preso cura. Per fortuna, non lo sapremo mai se diceva bugie o meno.

Ps: ve lo ricordate lo spot del Pd? Carino, simpatico. Con quel tema ripreso dai Village People. Bene: avete notato il nuovo spot della Coop? Carino, simpatico. Con quel tema ripreso dalla canzone “Si può dare di più”. Ma è davvero così difficile essere originali a sinistra?

Advertisements

3 commenti

Archiviato in Politica

3 risposte a “Sconfitta su tutta la linea. Gotica

  1. difficilissimo.

    senza contare che prima dei village people Veltroni aveva dato mandato di scopiazzare Obama in tutto, dallo slogan ai video elettorali. Che per Obama almeno sono nati in maniera spontanea, dico i video, mentre Veltroni ha chiesto aiuto alla sua claque di gonzi intellettualoidi che fanno ridere giusto i polli…

    saluti

    Marco

  2. romain

    si tutto giusto, ma aggiorniamoci: ieri 23.4.08 sul Televideo della Rai è apparsa la notizia che il New York Times ha descritto la Roma attuale come la più sicura dal tempo dell’Impero romano (e durante il Ventennio, com’era?);
    domenica 27.4 e lunedì 28.4.08 si vota per il ballottaggio fra Alemanno e Rutelli: attenzione: diciamo che si vota anche lunedì, perchè la stampa di regime, quasi tutta, talvolta non lo dice, e battiamoci per Alemanno (per noi romani è quasi questione di vita o di morte!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...