In bocca al lupo

 
A. Man. si è messo al lavoro per noi.
Annunci

7 commenti

Archiviato in (new)media

7 risposte a “In bocca al lupo

  1. ni*ta

    Orientamento, al di là del titolo?
    Dyo

  2. ada

    sicuramente tanti auguri, ma sei duro da seguire…

  3. ringo83

    Che io sa duro da seguire è evidente anche al sottoscritto. Però non capisco il senso del tuo messaggio ada.

  4. ada

    se sei andrea, ti sto inseguendo da due giorni
    dillo alla tua seg. di redazione

  5. Io non sono Andrea. E non ho nemmeno una segretaria di redazione 😉

  6. ada

    Il Kennedy Italiano non è più un movimento, è diventato un pluriricercato che si struttura nella sfera dei partiti che vogliono contrastare il mal governo, che non passa inosservato neppure verso chi è noncurante dalla politica. Cosa ci distingue da altri, se lo sono chiesto in tanti. Finanziamenti ? nisba, cavalcavia a Tizio o sponda a Caio ? esito negativo. Allora, scusate, abbiamo l’autorizzazione a presentarlo? Forse, può sembrare un vero e proprio raggruppamento di menti meno brillanti di tante altre, ma genuino, verace. Può sconsacrarsi da legami d’appartenenza, emigrando da interessi partitocratrici, ma che lo vincola a battersi per migliorare lo status quo di questa penisola, lacerata solo da sentenze ingiuste e ciarlatani incravattati che disconoscono le nostre origini. E se vogliamo dirla tutta: conservatori di quella linea in cui si difende la democrazia liberale in cui ognuno deve prendersi le responsabilità, della serie “chi sbaglia paga”. No, niente di personale se non dichiararsi sostenitori di libertà pura, e cercando di rappresentare quella fetta di persone imbavagliate, timide, imbarazzate da quelle ingiustizie in cui sono sottomesse. Il leader del kennedy italiano Massimo Emilio Gobbi per caso si è trovato nella capitale a parlare con il vice direttore di Liberal, il neonato quotidiano di stile “Liberation”, Andrea Mancia, il creatore di Tocque-ville, e per combinazione la testata s’ispira ai valori libertari che il movimento kennedyano porta avanti. I valori etici del pensiero liberale laico cattolico tra i media e il kennedy tra la gente a scuotere i sentimenti, rimasti congelati dalle storture burocratiche che hanno mutato molti cuori, spegnendo il vero pensiero italiano moderato; annichilendo anche una minima riflessione, basata sul legittimo (costituzionale) o ingiusto (illecito), sul bene (onestà) e sul male (corruzione, falsità…). In una società che va a rotoli proprio per la perdita dei valori in cui le regole svaniscono da leggi -e legislatori profani – della vergogna. E il sud continua a vantare aneddoti ormai spregiudicati, infierendo su quella parte Onesta che continua a credere nella giustizia ma che è convinta sempre di meno nell’imparzialità su terronia, (terra sudista abbandonata di facile conquista) ecco perché le mafie continuano a farla da padrone, ancora risorse fertili da soggiogare. Fermiamoci un attimo per ricostruire una società che guarda al futuro proteggendo senza remore ciò che la nostra storia tutta italiana ha segnato nel tempo, contraddistinguendoci da altri paesi perché noi italiani possiamo, nonostante i tempi duri, ritornare a vivere senza ostacoli e senza barriere nel nostro paese a considerare le responsabilità, attribuite a chi guiderà seriamente le sorti di questo popolo, forse ancora fedele alle memorie.

    Ada Cosco
    Responsabile ufficio stampa Kennedy Italiano per il Sud
    ada.cosco@virgilio.it

  7. ada

    FUTURI PREMIER SI SCEGLIERANNO SU REALITY SHOW
    Un reality-show per scegliere i prossimi leader politici.

    L’emittente televisiva britannica Bbc, in concomitanza con le prossime elezioni politiche, manderà in onda “The Next Great Leader” (Il prossimo grande leader), un programma ideato in Canada, dove la prima edizione ha già riscosso un incredibile successo.

    Ai partecipanti, tra i 18 e i 25 anni, sarà chiesto di realizzare un manifesto elettorale, il cui tema è “La Gran Bretagna come posto migliore, più forte e più prospero”. Dopo una prima selezione, i ragazzi si sfideranno in dibattiti, simili ai discorsi dei candidati premier, e in test di economia, politiche sociali, ambiente e standard morali. Saranno prese in considerazione anche la capacità di stare sul palco e il carisma.

    Nella versione canadese il premio se l’é aggiudicato Joseph Lavoie, uno studente di scienze politiche che ha vinto 50 mila dollari canadesi (33 mila euro) e uno stage di sei mesi in un partito politico, il primo passo verso una carriera. Il canale canadese Cbc ha aumentato l’indice d’ascolto del 20% grazie a ‘The Next Great Leader’. “E’ il miglior esempio di reality trasmesso in prima serata – ha spiegato al quotidiano britannico ‘The Times’ Michael Rodrigue, il direttore di Distraction, la casa di produzione indipendente canadese che ha realizzato la trasmissione – si tratta di un programma d’intrattenimento, ma anche educativo. Fa capire agli spettatori con quali cambiamenti se la devono vedere i nostri leader e che è necessario formare nuovi politici per il futuro”. Alla Bbc il programma è subito piaciuto e ne ha comprato i diritti per farlo realizzare in una versione adatta alla scena politica d’Oltremanica, alla sezione “Intrattenimento”. L’ emittente televisiva britannica non ha ancora reso noto tutti i dettagli del programma. Sicuro è che la giuria sarà composta da ex ministri e politici e che gli spettatori avranno una parte decisiva nella selezione del miglior leader politico. Il reality show s’ispira al modello di “Pop Idol”, un programma di competizione canora, una sorta di “Amici” o “Saranno Famosi”.

    La chiave del successo di “Pop Idol” è stata proprio l’interattività con il pubblico da casa. Secondo una ricerca, la finale della trasmissione ha attirato un numero di voti (espresso da giovani dai 18 ai 24 anni) triplo, rispetto a quello registrato durante le scorse elezioni politiche.

    Ma si può pensare di fare le primarie nostrane attraverso lo schermo casalingo, ho delle idee strabilianti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...