Cesare e Bruto ai giorni nostri

Silvio Berlusconi:

“Hai cambiato totalmente posizioni: martedì nel tuo studio davanti a Gianni Letta mi hai detto ‘sono pentito di aver fondato il Pdl’ e che volevi fare gruppi autonomi in Parlamento. Gianfranco, valeva la pena di fare contrappunto politico quotidiano al Pdl, al premier, al governo? Diciamocele tra noi queste cose! Ma tu alle riunioni non sei mai voluto venire e non c’eri neanche a piazza San Giovanni. Un presidente della Camera non deve fare il politico, se vuoi farlo lascia quella poltrona”.

Fini si alza e dice:

“Che fai mi cacci?”.

About these ads

2 commenti

Archiviato in Politica

2 risposte a “Cesare e Bruto ai giorni nostri

  1. Giò

    Non ho capito chi è il traditore e chi il tradito…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...