Archivi del giorno: aprile 29, 2009

Un grugnito vi seppellirà tutti

E ben venga questa stramaledetta influenza suina. Ben venga e faccia quello che deve fare: un ripulisti, una pandemia, un eccidio di massa. I sopravvissuti avranno più spazio, staranno più larghi su questo mondo, avranno più aria per i loro polmoni e, soprattutto, non ci saranno più porci, nemmeno porci con le ali.

L’influenza suina è il massimo esempio di come ce la siamo cercata: cataclismi ambientali, sociali, economici, culturali. Hanno ragione i musulmani ad odiare la carne di maiale: vanno, i maiali, sterminati tutti, come gli ebrei. Ben venga questa influenza suina.

Ci sveglieremo un giorno e non sentiremo più la voce del nostro vicino di casa. Prenderemo la macchina e ce ne andremo in campagna dove non ci saranno più porci, ma animali usciti freschi freschi dai laboratori, i nostri parlamentari faranno una legge 40 ad hoc per “partorire” una nuova qualità di maiali: di quelli che non inquinano, di quelli che non puzzano e che non andranno sventrati per farci il salame, il lardo e la coppa. Così anche gli animalisti che saranno sopravvissuti saranno ben contenti.

Ah, che bello una Terra senza questi suini! Gli allevatori non saranno più obbligati a costruire nuove porcilaie costrette a sorgere a pochi passi dalle case perché di terreni liberi e lontani dai centri abitati non ci sono più: il verde che rimane, laggiù in campagna, va regalato alle villette di chi abbandona la città per rifugiarsi nella natura. A patto che non sia sottoposto anche agli odori della natura.

E quanto siamo cretini noi esseri comuni, che siamo andati al cinema e abbiamo visto il film dei Simpsons. E avevamo riso di Homer che faceva la coccole a Spider Pork, senza dare retta a Marge e al nonno che lo aveva avvisato: quel porcello farà soltanto guai. In realtà Homer aveva capito tutto.

Lascia un commento

Archiviato in Politica